Ebbene sì, finalmente è pronto il mio Amaro Lucano!

Si sa, si può portar via un Lucano dalla Lucania, ma giammai la Lucania da un Lucano. Per questo mi sono adoprato per anni a rincorrere un desio che serbavo nel core fin da giovane: mettere i sapori e i profumi di Pisticcio in una miscela d'erbe, giacché la nobile arte dell’erboristeria è sempre stata un mio gran diletto.

E siccome non sia mai ch'io pecchi di codardìa dinanzi all'innovazione ch'avanza, eccomi a decantarvi la mia miscela secreta anche sulle pagine dell'internet.
Ciò che m'attanaglia è perché World Wide Web?
Non era forse meglio, mi domando, appellarlo Tela Globale? Che le parole della nostra bella lingua vanno preservate, come le buone tradizioni del resto. Come quella di stare insieme, davanti a un buon bicchiere fatto come si deve. Come il mio Lucano!

La mia speme è che vi alletti e chissà, con un pizzico di fortuna, pria che me n'accorga si potrebbe pure diventare l'amaro più amato in tutta la penisola italica.
Mi piacerebbe rivelarvi la ricetta del mio Amaro Lucano ma davvero non posso, nossignori! Ho giurato solennemente di tramandarla di padre in figlio, come si facea una volta con ciò che si avea di più caro.

Quel che mi è concesso di narrarvi sul mio amaro è presto detto: racchiude più di 30 erbe, che poi è quel ch’esprime l’inimitabile gusto virtuoso ma al contempo equilibrato.
Vi troverete, se’l naso e il palato v’assistono, note agrumate e floreali più… altro. Non ho cuore d'andare oltre.

La ricetta è solo nella mia capa e lì permarrà, già che ho almeno un terabyte di memoria buona là dentro. Non vi sono testimonianze scritte o dipinti su Instagram a illustrarne i segreti, ordunque se ne facciano una ragione i food blogger di tutto il globo. Ma orsù, guardate al lato positivo: potete assaporar la magia d'Amaro Lucano anche senza svelarne l'arcano.
Terra dalla natura generosa e stupefacente, la #Lucania! Ci metto l'hashtag, che qui mi dicono fare moderno. Comunque torniamo a noi: tra boschi e colline ove crescono le più pregiate tra le erbe, sorgono cittadine dal mirabile patrimonio d'arte e cultura. Solo un territorio sì maraviglioso e variegato potea dare i natali a un grande amaro.

Pensate che mi sono adoprato per anni a miscelare, pestare e torchiare decine di erbe con la speme di shakerare - m'è giunta voce che dalle parti di Milano sia d'uso! - in un nettare tutti i profumi, i colori e i sapori della mia terra natia.
Ma bando alle ciance: se volete sapere di più su questo magico loco non v'è modo migliore ch' aizzare il vostro bolide a vapore e venir a rimirare di persona, coi vostri occhi, ciò che vado narrandovi.
L'indirizzo del laboratorio è serbato nell'archivio topografico digitale della Googlica Mappa: stupite meco nel constatar che la via porta nientepopodimenoché il mio nome.

Se invece siete pigri e indolenti, non temete: all'uopo potete assaporare l'essenza della Lucania nel mio Amaro Lucano!

Un amaro da Exposizione

M'è giunto agli orecchi con largo anticipo che per l’Esposizione Universale di Parigi ch’avrà luogo tra qualche anno si presenterà una torre di gran design. Chissà ch'un giorno pure il mio Amaro Lucano non partecipi a un EXPO per il suo gran sapore.

#partyhard @TenutaVena

Per celebrare il mio Amaro Lucano ho tenuto un banchetto - ma che vado blaterando! - un ballo - ma che dico mai! - un vero e proprio party presso la mia magione. Curiosi? Rimirate i fotogrammi animati catturati dai paparazzi accorsi per il grande evento.

Lucano e Champagne, perché no?

Avantièri ero intento a degustare il mio Amaro Lucano e m’è scivolata nel bicchiere una lagrima di Champagne. Udite, udite: ho assaggiato la bevanda e, ohibò, ci stava proprio bene! Ch’abbia inavvertitamente anticipato il trend dei cocktail a base di Amaro Lucano? Ai posteri l’ardua sentenza.
Con i miei più sinceri omaggi, vi saluto
e corro a twittarlo anche a li nobili Savoia!



Pisticci, 1894
Scopri cosa accadde nel lontano 1894
Hai festeggiato il tuo 18esimo genetlìaco?
Scopri com'è andata a finire la storia!
Sei maggiorenne?